Robert Musil - Le confusioni dell'allievo Törless

7,00  - 13,80  IVA inclusa, escluse spese di spedizione

Lettura del testo integrale di Axel Grube
Tempo di gioco: 7 ore 25 min.

Campioni audio

 Campione audio 1
 Campione audio 2
 Campione audio 3
 Campione audio 4
 Campione audio 5

Ripristina la selezione

Il primo lavoro di successo di Robert Musil (1880-1942), pubblicato nel 1906, descrive l'atmosfera in un tipico collegio degli austriaci K. E k. Monarchia. Gli alunni Törless, Beinberg e Reiting condannano il loro compagno di classe Basini per furto, ma mantengono questo segreto per esercitare le loro fantasie di umiliazione, abusi fisici e sessuali e torture sul compagno di classe più giovane. Mentre Beinberg è ideologicamente e Reiting tirannicamente assorbiti nel loro sadismo, la partecipazione più osservativa di Törless nell'alternanza di fascino e disgusto, riflette la confusione degli adolescenti in un tempo tra perdita di fede, pensiero realistico, ambiente "rapporto" e strutture totalitarie. Lo straordinario »talento di stupirsi« di Törless lo porta sempre più a una percezione enigmatica, diversa o “mistica” ea una riflessione profonda. Dopo tentativi infruttuosi da parte dei suoi insegnanti o della lettura filosofica (Kant) di ottenere una chiarificazione - al di là di ogni pensiero e "immaginazione giocosa" sorge in lui una "misteriosa determinatezza" che lo proteggeva "come un muro più alto e più nascosto contro ogni intelligenza straniera". " "Sì. Ho detto che a questi punti mi sembrava che non si potesse andare d'accordo con il solo pensiero, ma che ci fosse bisogno di un'altra certezza, più interiore, che in una certa misura ci trascini. Ho anche sentito in Basini che non si può fare a meno di pensare «(da: Musil, Le confusioni dello Zögling Törless)

Peso nv
Dimensioni nv
Translate »